COOKIE

Questo sito fa uso di cookie per perfezionare le prenotazioni e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Puoi conoscere i dettagli QUI. Proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookie.

Ok
6 giorni nelle dolomiti

6 giorni nelle dolomiti

  Will C Marino  Instagram: brooklynkid_  

 (443)    (7)    1

  Viaggi ed itinerari

    1- MILANO - TRENTO – LAGO CAREZZA:
Per motivi lavorativi siamo arrivati a Trento la sera,
intorno alle 18, abbiamo visitato il centro,
abbiamo incontrato il ragazzo di VIVISHARE
che ci ha montato la tenda sulla macchina
e al calar del sole ci siamo diretti verso il lago di Carezza.

Al Lago di Carezza in libera con la tenda maggiolina Air Camping

Noi, arrivando di notte abbiamo dormito dentro il parco in mezzo agli abeti
a pochi metri dal lago (foto), ma in alternativa lungo la strada
c’è un parcheggio che di notte resta aperto. 

Al lago di Carezza sulla riva con una tenda Autohome

Se non siete in tenda potete dormire a Carezza Città
o Nova Levante piccolo paesino a pochi km dal Lago.
Consiglio di puntare la sveglia di buon ora per poter godere
la bellezza del Lago all’alba indisturbati e senza orde di turisti intorno.

    2- LAGO CAREZZA – PASSO GIAU - CORTINA D’AMPEZZO – LAGO SORAPIS 

Dal lago Carezza ci siamo diretti verso Cortina,
purtroppo il tempo non era dei migliori e abbiamo deciso di raggiungere la nostra destinazione
senza prendere l’autostrada così godendoci tutto il panorama della Val di Fassa,
siamo passati da Canazei, per arrivare al passo Falzarego
da dove parte una bellissima strada in discesa molto suggestiva.


Prima di raggiungere Cortina ci siamo allungati con una piccola deviazione fino al Passo Giau,
altro punto panoramico dove con una breve camminata di circa 10 minuti
si raggiungono i piedi della montagna. Risaliti in auto raggiungiamo Cortina D’Ampezzo
per una visita del centro, in caso di mal tempo consiglio di fare un salto
alla Storica Libreria situata davanti al museo locale di arte contemporanea
molto ben fornita di libri di settore alpino. Nel pomeriggio, arrivato il bel tempo
(essendo montagna il tempo varia parecchio) ci siamo diretti verso il Lago Sorapis.

Lago Sorapis nei pressi di Cortina d'Ampezzo - Viaggio con una tenda da tetto montata su Jeep Renegade

Abbiamo  lasciato la macchina lungo la strada nei pressi del Passo Tre Croci,
il punto di partenza del sentiero è il percorso n215 (percorso di circa 2h30/3h,
con una prima parte pianeggiante e una seconda parte un po’ più tecnica
con  alcune parti ferrate e più ripida con strapiombi).


Il percorso è bellissimo!!! A pochi passi dal Lago (raggiungibile solo a piedi) si trova il Rifugio Vandelli
(il numero è questo +39 379 185 0835 prenotate anche solo la cena)
dove ci si può fermare a mangiare e o dormire (47 euro con mezza pensione),
oppure, come abbiamo fatto noi potete dormire in tenda nella sponda ai piedi della montagna.


Vi consiglio di salire in serata come abbiamo fatto noi e, dopo esservi goduti il lago,
scendere presto al mattino, altrimenti impiegherete 1h in più a scendere a salire
a causa delle TANTISSIME persone che si incontrano sul sentiero
ed essendo alcuni tratti a passaggio singolo, a volte, si rimane in coda.

Tenda Maggiolina Air Camping sotto le tre cime di lavaredo

    3- TRE CIME DI LAVAREDO: Arrivati alla macchina abbiamo ripreso la strada per il Lago Misurina
(dove potete fare la spesa allo SPAR) e abbiamo proseguito fino all’arrivo di una strada a pedaggio,
potete parcheggiare prima del pedaggio e farvela a piedi fino su (sono circa 3,5 km per 500 m di dislivello),
oppure pagare 30 euro per 24h (Vi consiglio di pagare se avete la macchina con tenda
perché all’arrivo troverete un bel parcheggio in piano dove potete dormire, con vista 360° sulle vallate).
Pagato il pedaggio si raggiunge il rifugio Auronzo, con una strada panoramica.
Dal parcheggio parte il percorso. Dopo circa 1h di cammino si arriva al rifugio Lavaredo
(percorso molto facile). Dal rifugio c’è un sentiero dove si raggiunge il rifugio Locatelli,
da cui parte la salita (30minuti) per uno dei posti più scenografici delle Dolomiti:
la Forcella di Lavaredo. Noi abbiamo piazzato la tenda da terra nella vallata proprio davanti alle tre cime,
(vi consiglio una tenda anti vento e vestiti termici). In alternativa potete prenotare e dormire nel rifugio.

Sotto le stelle alle tre cime di lavaredo con la tenda

    4- LAGO DI BRAIES – CHIUSA – ORTISEI:

Scesi in mattinata abbiamo raggiunto il lago di Braies a mezz’ora da Brunico.
Arrivati al lago abbiamo visto il Croda del Becco riflettersi nello specchio d’acqua.
Il Paesaggio è incantevole ma abbiamo deciso di proseguire.
Prima però ci siamo fermati a riposare dentro i boschi dove abbiamo recuperato le forze.
Verso pomeriggio - sera, siamo arrivati a Chiusa, città caratteristica del sud tirolo,
dove ci siamo fermati per cena, regalatevi questo tipico ristorante-pizzeria
Torgglkeller Schmuckhof (chiedete di stare dentro, nel tavolo a botte)
e prendetevi una pizza e speck. Dopo cena siamo andati a Ortisei,
dopo aver visto la città abbiamo dormito su uno spiazzo, un po' fuori città. Verso Seceda.

Al lago di Braies in libera con la tenda da tetto Air Camping Maggiolina

    5- ORTISEI – COL RAISER - SECEDA – CASTELROTTO – ALPE DI SIUSI – PASSO GARDENA –

Di buon mattino abbiamo preso l’ovovia, da Santa Cristina, verso il Col Raiser.
Costo 21 euro andata e ritorno. Abbiamo raggiungo il rifugio Col Raiser,
dove abbiamo imboccato il sentiero n4 che in circa 3 minuti porta al Rifugio Firenze.
Dal rifugio Firenze abbiamo preso la direzione Rifugio Troier
(dove mangerete benissimo) poco più avanti si arriva alla cima del Seceda.
(Qui non è possibile piazzare la tenda, neanche la notte).
Dopo aver ammirato lo spettacolo di questo gruppo montuoso abbiamo fatto rientro
(entro le 16.30, quando chiude l’ovovia) a Ortisei: borgo
famoso per la sua storia di artigiani e intagliatori del legno.

Giro a Castelrotto, dove si può acquistare del buonissimo speck nella salumeria centrale.
Da qui rotta l’Alpe di Siusi, bellissimo altopiano panoramico
(Pieno di vallette tipiche e casette che durante il tramonto è fantastico).

Alpe di Siusi panorama mozzafiato


Scesi dall’Alpe ci siamo diretti verso il Passo Gardena per l’ultima notte.
Oltrepassata Selva di Val Gardena si arriva ai tornanti
circondati dal gruppo dolomitico del Sella fino al Passo Gardena.
Paesaggi fantastici!!! Li si trova un parcheggio a pagamento
(5 euro, pagabili al mattino quando arrivano i parcheggiatori) dove si può pernottare
e anche fare cena in un simil rifugio di fianco.

Al mattino rientro. 

Will C Marino 

Instagram: brooklynkid_

 (443)    (7)    1

  •  Commenti ( 1 )
Gustavo Co...
 Gustavo Condori
Fantastico
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha